Lavorare in un ristorante è semplicemente fantastico. Avere a che fare tutti i giorni con clienti diversi, avere un team meraviglioso con cui condividere momenti di euforia e dover essere sempre pronto a soddisfare le esigenze dei clienti ti danno una carica di adrenalina che ti fa amare il tuo lavoro, anche nei momenti più difficili.

Qualche volta, però, hai bisogno di rilasciare un urlo liberatorio. Forse per i turni stressanti, forse per qualche cliente scortese o per un battibecco con il cuoco. E la domanda sorge spontanea: dove puoi sfogarti passando inosservato? In mezzo alla sala piena di clienti? Nella cucina attirando l’attenzione di tutta la brigata?

Ecco una lista non esaustiva dei posti preferiti scelti dai camerieri e dagli stagisti:

  1. La cella frigorifera

Uno dei posti più frequentati dai camerieri con una crisi di nervi e una delle scelte migliori per essere sicuri di non essere disturbati. Sicuramente la temperatura può aiutare a diminuire la pressione sanguigna, ma il rischio di prendersi un raffreddore è abbastanza elevato.

  1. La cantina dei vini

La cantina dei vini è certamente un posto ideale per un grido liberatorio. Leggermente più calda della cella frigorifera e con la possibilità di farsi un drink per rilassarsi. Il rischio però è di tornare in sala storni.

  1. Il bagno dei dipendenti

Durante il servizio, nessuno ha tempo di utilizzare il bagno. Per questo, sarai probabilmente l’unica persona all’interno. Se però ti assenti troppo a lungo dalla sala, il bagno potrebbe essere il primo posto dove vengono a cercarti.

  1. Il tetto

Non tutti i ristoranti sono dotati di un terrazzino sul tetto. Quelli che lo hanno, sanno che è molto frequentato dai camerieri che hanno bisogno di respirare un po’ d’aria fresca per rilassarsi.

  1. Lo spazio esterno adiacente alla cucina

Può essere un vicolo o un piccolo cortile, quello è il posto dove a fine serata la brigata si può godere una sigaretta. Non il posto ideale se si cerca un po’ di privacy, ma uno sfogo vicino alla cucina raccoglie l’empatia dei cuochi che potrebbero anche sentire il bisogno di sfogarsi tra una comanda e un’altra.

  1. Le scale

Che portino al tetto, al bagno o alla cantina dei vini, le scale sono un buon posto per un buon grido liberatorio. Infatti, quelli del piano superiore pensano che venga dal piano inferiore e viceversa. Nessuno saprà mai chi è stato l’autore dello sfogo.

  1. La sala

Per evitare un richiamo dai propri superiori, questo è un posto sconsigliato, soprattutto durante il servizio.

 

Sei anche tu un cameriere o lavori anche tu in un ristorante? Entra a far parte della rete di professionisti nella ristorazione e nell’ospitalità più grande d’Europa! Puoi condividere le tue storie o trovare gratuitamente lavoro in Austria, Germania e Svizzera. 60mila utenti hanno già il loro profilo.

Vai all'APP di GRONDA

Kostenlose Demo

Jetzt ist der beste Zeitpunkt, um die besten Mitarbeiter zu finden. Erhalte Zugriff auf über 250.000 top qualifizierte Köche und Servicekräfte. Buch jetzt deine kostenlose 10 Minuten-Demo.

Kostenlose Demo buchen